Sunday 24 February 2019
Parco Naviglio


Consigli per chi nuota: i tessuti, i modelli e le chicche



Cristina Brambilla
, volto e anima di Piroga Sport, 50 anni. Fisico tonico, aspetto giovanile, sorriso e disponibilità come bigliettino da visita. Titolare da anni del noto negozio in Corso XX Settembre ad Abbiategrasso ama tenersi in forma, praticando ogni genere di sport. “Nuoto due volte a settimana, durante i mesi freddi scio e con l’arrivo della bella stagione adoro andare in bicicletta, fare lunghe camminate e stare all'aria aperta. Inoltre – e lo consiglio davvero a tutti – pratico yoga, per dare benessere e forma ad anima e corpo. Cerco inoltre di mantenere un’alimentazione sana, con pochi grassi e molta frutta e verdura”.

Dalla forma invidiabile, Cristina ci accompagna in un appassionante percorso che si snoda fra diversi sport e sportswear (abbigliamento e accessori sportivi). Si comincia sul filo dell’acqua: spazio al nuoto. Tuffiamoci insieme...

COSTUMI TECNICI – Per i nuotatori professionisti o che praticano dell’agonismo ideali sono i costumi realizzati con tessuti molto sottili, che consentono migliori prestazioni in acqua. Un esempio? Il carbon-pro, estremamente resistente nonché idrorepellente: una seconda pelle, insomma. L’uomo atleta privilegia l’uso del bermudino, mentre la donna, naturalmente, ricorre al costume intero. In genere questi capi d’abbigliamento sono a tinta unita e, al massimo, presentano qualche inserto di colore per uno stile sobrio e lineare.

COSTUMI PER AMATORI – Chi il nuoto lo vive come hobbie e non come occasione competitiva, può sbizzarrirsi maggiormente. Vanno per la maggiore i tessuti anti-cloro, meno elastici ma più resistenti all'aggressione del cloro stesso, che leviga i capi allentandone la componente elastica. Molto apprezzato, come tessuto, il waternity. Negli ultimi anni è tornato in auge lo slip, sempre con linee cromatiche sobrie e senza eccedere in decori o inserti cromatici. Per la donna, i monokini  presentano stampe all over, che interessano i due lati del costume intero.

I CONSIGLI – “Usate sempre gli occhialini, anche se il cloro in apparenza non vi dà fastidio: è una sostanza che irrita gli occhi, quindi occorre preservarli. Per chi non ama nuotare e non vuole bagnarsi i capelli, si possono comunque praticare piacevoli sport acquatici. Del tipo: acquagym, idro-bike, tapiroulant acquatico e aerobica." - spiega Cristina. Una chicca? Pensato e strutturato proprio per le donne che fanno queste attività, è stato di recente lanciato un reggiseno da indossare sotto il costume.

LE CHICCHE – Disponibili sul mercato anche gli orologi che contano le vasche effettuate e le calorie bruciate e dei lettori mp3 adatti al contatto con l’acqua. Per nuotare fra musica e sorrisi. Inoltre sempre più di tendenza è il ricorso all'accessorio per nuoto in microfibra: teli, accappatoi, asciugamani, che si fanno quindi molto sottili e in grado di asciugare di più, occupando meno spazio.

PIROGA SPORT
Corso XX Settembre, 28
Telefono: 02 9462827
20081 Abbiategrasso (Mi)

Aggiungi commento







© parconaviglio.com 2010 | Tutti i diritti riservati | E' vietata la riproduzione anche parziale | P.Iva 08761490153

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’ utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi nel documento seguente. Leggi documento